Tra gli interessi di Robert J. Sawyer, autore spesso avvicinato a Isaac Asimov per il suo approccio divulgativo ai temi scientifici e la rigorosità della sua fantascienza, c'è indubbiamente quello per gli antenati dell'homo sapiens. Tra le sue opere più famose c'è la Trilogia dei Neanderthal con il primo romanzo della quale, La genesi della specie, ha vinto il premio Hugo.

Ora nella collana di ebook Robotica, dove sono già usciti vari suoi racconti - tutti accolti ottimamente – esce il racconto L'uomo di Pechino, che vira in una luce particolare fatti un po' misteriosi che hanno riguardato il ritrovamento dei primi resti dell'Homo erectus pekinensis, poco prima della Seconda guerra mondiale.

L'uomo di Pechino

Sinossi

Quando il dottor Roy Chapman Andrews, del Museo di storia naturale di New York, ricevette finalmente le casse contenenti i primi ritrovamenti di scheletri di Sinanthropus pekinensis si accorse subito che qualcosa non andava:  le ossa non erano autentiche ma riproduzioni. E quei denti, così squadrati e regolari, non potevano essere naturali. Qual mistero si nascondeva dietro la scoperta dell'Uomo di Pechino?

L'autore

Canadese, nato a Ottawa nel 1960, Robert J. Sawyer è uno dei migliori scrittori di fantascienza dell’ultima generazione. Ha vinto un premio Nebula già nel 1995 con uno dei suoi primi romanzi, Killer online, e nel 2003 ha ottenuto anche il Premio Hugo conLa genesi della specie. Recentemente è stato insignito col Premio Aurora alla Carriera. Scrittore di fantascienza di stampo classico, con una particolare attenzione agli aspetti scientifici, Sawyer affronta spesso temi legati all’evoluzione, all’antrolopologia, all’impatto dell’uomo con le grandi rivelazioni e rivoluzioni portate dalla scienza o dal contatto con intelligenze diverse. È una persona molto alla mano, entusiasta di scrivere fantascienza e di corrispondere con i suoi lettori, anche tramite il suo sito personale il suo profilo Facebook. È socio onorario dell'Associazione Delos Books ed è stato ospite dei Delos Days a Milano nel 2011. I suoi romanzi sono stati pubblicati in Italia dall’Editrice Nord, da Fanucci e soprattutto da Urania.

Robert J. Sawyer, L'uomo di Pechino (Peking Man), traduzione: Marco Crosa, Delos Digital, Robotica 22, isbn: 9788867755110, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 0,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

Esce oggi anche il quinto episodio della saga che sta appassionando i fan dell'autore premio Urania Maico Morellini.

Battaglia su Marte

Sinossi

Mentre la Terra consegna nelle mani dell’enigmatico Eliphas Nuuro il primo consolato terrestre di Saturno, il signore dei Mercanti di Morte, dopo la distruzione della sua base marziana nel Monte Arsia, pianifica una micidiale vendetta nei confronti di Marte e della Terra. Quali alleati troverà il letale mercenario per portare a termine il suo piano? Su Marte si combatte per la sopravvivenza del pianeta e per il futuro dell’intero sistema solare.

L'autore

Maico Morellini, classe 1977, vive in provincia di Reggio Emilia e lavora nel settore informatico. Con il suo primo romanzo di fantascienza “Il Re Nero” ha vinto il Premio Urania 2010, pubblicato nel novembre del 2011 da Mondadori. Ha ricevuto segnalazioni al Premio Lovecraft e al Premio Algernoon Blackwood, collabora con la rivista di cinema Nocturno, ha pubblicato racconti su diverse antologie tra cui ‘365 Racconti sulla fine del mondo’, ’50 sfumature di sci-fi’, ‘D-Doomsday’, ‘I Sogni di Cartesio’ oltre che sulla rivista Robot e sulla Writers Magazine Italia. Il suo secondo romanzo di fantascienza verrà pubblicato prossimamente da Urania.

Maico Morellini, Battaglia su Marte , Delos Digital, I Necronauti 5, isbn: 9788867755103, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

Infine, è Fabrizio Fondi l'autore del venticinquesimo episodio della saga di Franco Forte Chew-9.

Doppio gioco

Sinossi

Sulla Terra infuria la battaglia per il controllo del Chew-9. Le macchine ne sono ormai dipendenti e hanno la chiara intenzione di sostituirsi alla razza umana. Ne stanno assimilando usi e comportamenti, perfino vizi e manie, e il loro potere pare inarrestabile. Gli umani non sanno fare a meno di loro e questo limite li sta condannando al declino. Ma il funzionario Leo Feng è intenzionato a combattere fino alla fine. E, con l'aiuto del Chew-9, a ricorrere al doppio gioco più subdolo per rovesciare le sorti della guerra in corso.

L'autore

Fabrizio Fondi è nato nel 1967 a Orbetello, dove vive e lavora come consulente del lavoro. Nel 2003 ha pubblicato il racconto “Quattro caffè per favore” nella raccolta “I racconti sul caffè” che ha selezionato i migliori racconti al  concorso “Caffè letterario” di Ragusa. Diversi suoi racconti sono stati pubblicati da Effequ nelle antologie “Dipinto di noir” e  “La voce dei matti”. Nel 2007 ha pubblicato con Effequ il romanzo “La ballata dello straniero”. Nel Giallo Mondadori ha pubblicato il racconto La Corriera n°32, secondo al concorso Carabinieri in Giallo del 2007 e il racconto “Tre mosse avanti”, primo al concorso Carabinieri in Giallo 2012. Nel 2013 pubblica con Mondoscrittura il romanzo “L'erba del diavolo” (edizioni rivista e rieditata de “La ballata dello straniero”).

Fabrizio Fondi, Doppio gioco , Delos Digital, Chew-9 25, isbn: 9788867755172, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: