Non è facile paragonare Paul Di Filippo ad altri grandi scrittori; o meglio, non è facile scegliere quale. Perché di racconto in racconto Di Filippo, autore eclettico per eccellenza, ripete l'impresa di rievocare lo stile dei suoi ispiratori, ma senza mancare mai di lasciare la sua impronta personale, perfettamente riconoscibile. In questo La singolarità ha bisogno di donne!, già uscito diversi anni fa su Robot e in vendita da oggi a solo 0,99 centesimi, Di Filippo ci ha ricordato un po' i racconti migliori di Alfred Bester, autore col quale Paul condivide un controllo totale dello stile e della lingua e un gusto per l'avventura sfrenata e fuori dagli schemi.

La singolarità ha bisogno di donne!

Sinossi

Quando si ha a che fare con una singolarità si può star certi che le cose finiranno per mettersi male. Del resto perché un essere dai poteri e dalle potenzialità infinite, abituato a un livello di coscienza e di conoscenza così superiori a quelle dei comuni mortali da risultare incomprensibili, dovrebbe curarsi di ciò che accade alle persone normali? Ma la singolarità nota come Zawinul in qualche modo era diversa. Forse perché era nata da poco, forse perché andava in giro nuda. Ma soprattutto perché voleva la sua donna. E Lu non poteva fare proprio nulla per impedirgli di prendersela.

L'autore

Paul Di Filippo è nato nel 1954 a Providence, Rhode Island. È noto per essere uno scrittore eclettico, originale e mai prevedibile. I suoi racconti spaziano in tutti i sottogeneri della fantascienza. Ha esordito con grande successo nel 1995 con La trilogia Steampunk, a cui hanno fatto seguito nove romanzi – molti ancora inediti nel nostro paese – e nove raccolte di racconti. Il romanzo Un anno nella città lineare, uscito in Italia nella collana Odissea, è stato finalista ai maggiori primi del settore, e ha introdotto il Mondo Lineare, una delle sue creazioni più originali, un omaggio a grandi scrittori d’avventura come Edgar Rice Burroughs e Jack Vance, mondo al quale è tornato col recente La principessa della Giungla Lineare. Di Filippo esercita inoltre l’attività di critico letterario per le più importanti riviste americane di  sf. Nel 2005 si è poi impegnato nella stesura di testi per fumetti, realizzando la mini serie Beyond the Farthest Precinct illustrata da Jerry Ordway basata sulla serie Top 10 creata da Alan Moore per la America’s Best Comics.

Paul Di Filippo, La singolarità ha bisogno di donne! (The Singularity Needs Women!), traduzione: Francesco Lato, Delos Digital, Robotica 15, isbn: 9788867753093, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

La prima volta che è stato pubblicato questo racconto si intitolava Kila chombo kwa wimbile. Secondo Donato Altomare, uno dei più prolifici autori italiani, due volte vincitore del premio Urania e varie volte vincitore del premio Italia, è senza dubbio uno dei più bei racconti che abbia mai scritto.

Ogni nave deve incontrare le sue onde

Sinossi

È dura alla giovane età di sedici anni dover scappare da un matrimonio fallito e dalle sue conseguenze. Ma Jack non ha scelta. E l’unico modo per ‘scomparire’ è quello di imbarcarsi su una nave pirata che scorrazza in lungo e in largo in cerca di prede. Una nave specialissima, capace anche di viaggiare sulla terra. La vita a bordo non è facile, come non facile è il suo lavoro. Ma Jack è giovane e impara in fretta. Poi ha una memoria quasi ancestrale, rammenta cose che non ha mai fatto. Tutto cambia quando il Comandante viene a sapere di un vecchio deposito di scorie radioattive. Ambitissimo. Solo c’è un piccolo particolare, su quell’antico deposito c’è un popoloso villaggio africano. Bisognava spazzarlo via. E questo, per una nave pirata non ha alcuna importanza. Ma Jack sa che deve impedire quella strage. E sa anche come farlo…

L'autore

Donato Altomare nasce a Molfetta nel 1951 e vi risiede. Laureato in Ingegneria Civile esercita la libera professione. Sposato, ha tre figli. Narratore, saggista, poeta, ha vinto due volte il Premio Urania di Mondadori e cinque volte il Premio Italia, e una volta il Premio della critica Ernesto Vegetti, oltre a molti altri premi per la narrativa e la poesia. Autore essenzialmente del fantastico. Numerosissime le sue antologie, i suoi romanzi e i suoi racconti editi in Italia e all’estero. Sono state tenute tesi di laurea su di lui. È l’attuale Presidente della World Science Fiction Italia, l’associazione degli operatori della fantascienza e del fantastico.

Donato Altomare, Ogni nave deve incontrare le sue onde , Delos Digital, Classici della Fantascienza Italiana 8, isbn: 9788867753109, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 0,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

Forse siamo oltre i confini della fantascienza, anche se l'urban fantasy di Emanuele Manco ha toni decisamente "tecnologici". Ma segnaliamo comunque l'avvio di questa nuova serie, inaugurata dal racconto pilota del direttore di FantasyMagazine.

I Daimon di Pandora

Sinossi

In ogni parte del pianeta, le persone più disparate cominciano a sviluppare capacità paranormali proprio mentre i miti e le leggende più incredibili e remote sembrano irrompere nella vita reale. Persone comuni, alle prese con i problemi di ogni giorno, dovranno confrontarsi con le loro nuove facoltà e con i pericoli connessi. Qual è il disegno dietro eventi all'apparenza slegati? Come si uniranno le singole storie per formare una unica leggenda? Scoprilo con la saga Urban Fantasy di Delos Books, inventa anche tu il tuo o la tua Urban Hero e crea un affascinante mosaico di eventi e fagli vivere una emozionante avventura in una vera città, con i suoi luoghi pieni di mistero e caratteristiche peculiari. Contribuirai a costruire una visione della realtà vista con il filtro del fantastico, nella quale misteri senza tempo emergeranno dal “punto cieco” per venire alla luce!

NEL PRIMO EPISODIO DELLA SERIE: Enzo è un lavoratore precario come tanti. Quando incontra un autentico “genio della lampada” proveniente da un remoto passato, scopre che avere quello che si desidera ha un prezzo. Il colloquio presso la Pandora Software Solutions, una società che sembra prestare consulenze molto speciali, si rivelerà una sfida molto diversa dalle sue aspettative. All'orizzonte si profila una minaccia per la quale dovrà sia attingere alle sue nuove doti che comprendere la natura del mondo che ha intorno. Enzo affronterà sia le responsabilità del mondo reale che le sfide che la nuova interpretazione della realtà gli porterà, in una Milano moderna che nasconde misteri antichi.

 

L'autore

Emanuele Manco è nato a Palermo e attualmente risiede a Milano, dopo aver abitato in varie città italiane (Roma, Bologna, Torino, Trieste e altre). Alterna l'attività di consulente informatico con quella di giornalista pubblicista, saggista, conferenziere e scrittore. Curatore del magazine on line www.fantasymagazine.it,  collabora in rete con www.fantascienza.com, Delos SF, ThrillerMagazine, NeXT Station, Carmilla e cura una rubrica sui fumetti digitali sulla rivista del Movimento Connettivista NeXT. Ha pubblicato racconti in varie riviste e antologie.

 

Emanuele Manco, I Daimon di Pandora , Delos Digital, Urban Fantasy Heroes 1, isbn: 9788867753147, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 0,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: