X-Men: Days of Future Past si sta presentando sempre più palesemente come qualcosa di più del semplice sequel del precedente X-Men: L'inizio. Con l'uscita di scena del regista Matthew Vaughn e il ritorno del nome di culto Bryan Singer, la produzione ha preso una direzione interessante, complice anche l'opportunità di giocare con i viaggi nel tempo presenti nell'arco narrativo originale del fumetto. Quindi, ecco scoprire che le versioni giovanili di Xavier (James McAvoy) e Magneto (Michael Fassbender) incontreranno i loro alter ego adulti, ovvero Patrick Stewart e Ian McKellen, seguiti a breve distanza dalla notizia che anche Wolverine avrebbe fatto una veloce comparsa.

 

Ma a quanto pare i ritorni eccellenti non sono finiti: è stato Bryan Singer in persona a comunicare la notizia via Twitter: "Sono molto felice di salutare il ritorno di Anna Paquin, Ellen Page e Shawn Ashmore in X-Men: Days of Future Past. Ringrazio Brett Ratner per averli lasciati vivere in X-Men 3!".

 

Nel fumetto originale, il personaggio di Ellen Page, Kitty Pride, ha un ruolo fondamentale nel collegamento tra passato e futuro, mentre per quanto riguarda Rogue/Anna Paquin (in pausa da True Blood) e Iceman/Shawn Ashmore, resta da vedere lo spessore del loro coinvolgimento, se come semplici cameo o in parti più sostanziali.

 

Ma per qualcuno che arriva, c'è qualcuno che se ne va. Almeno due personaggi sembrano destinati a non fare la loro comparsa malgrado il ruolo principale nel capitolo precedente: January Jones/Emma Frost ha rivelato di non essere stata contatta (almeno per ora) per riprendere il suo ruolo, anche se nel film precedente sul finale si univa alla squadra di Magneto. Con lei anche Rose Byrne, ovvero l'agente CIA Moira McTaggert, che pure aveva avuto il ruolo fondamentale di creare il team di mutanti, ha raccontato in un'intervista che al momento almeno, sembra che Singer non abbia bisogno di lei.

 

Ovviamente, molte cose devono ancora accadere fino all'uscita prevista per il 18 luglio 2014, ma sembra prendere forma sempre più concreta l'idea che tutti questi ritorni possano significare solo una cosa: la Fox sta preparando i piani per X-Men 4.