In realtà non sembrava una voce infondata nemmeno nel momento in cui era arrivata online: troppe fonti autorevoli e giornalisti convinti rendevano la notizia più reale rispetto ai tanti rumor che normalmente invadono la rete tutti i giorni. E quindi, nel caso aveste ancora dei dubbi, è ufficiale, JJ Abrams sarà il regista (e non solo) di Star Wars Episode VII, così come lo ha dichiarato la produttrice Kathleen Kennedy: "E' davvero entusiasmante avere a bordo JJ a guidare la carica mentre ci prepariamo a realizzare un nuovo capitolo di Star Wars".

 

Per la Kennedy, è stata la scelta migliore: "JJ è il regista perfetto per dirigere questo film. Oltre ad avere un grande istinto come filmmaker, ha una conoscenza intuitiva di questa saga, capisce l'essenza dell'esperienza Star Wars e porterà il suo talento per creare un film indimenticabile". A seguire, arriva la benedizione di George Lucas: "Sono sempre stato molto impressionato da JJ Abrams come regista e come narratore. E' la scelta ideale per dirigere il nuovo capitolo e la mia eredità non potrebbe essere in mani migliori".

 

Naturalmente, anche Abrams ha fatto sapere come si sente a intraprendere una simile missione: "Essere parte del prossimo capitolo della saga di Star Wars, collaborare con Katy Kennedy e questo incredibile gruppo di persone è un onore assoluto. Sono riconoscente a George Lucas ancor di più di quanto non lo fossi già da piccolo".

 

Star Wars Episode VII sarà basato su uno script dello sceneggiatore Michael Arndt, il cui sviluppo in forma di sceneggiatura sarà opera dello stesso Abrams, con la consulenza creativa di Lawrence Kasdan (che come ricordate era già stato al lavoro sulla trilogia originale) e Simon Kinberg, già sceneggiatore dello Sherlock Holmes con Robert Downey jr. Abrams però non si occuperà solo di regia e sceneggiatura, ma sarà coproduttore del film con la sua Bad Robot, insieme alla Disney, che come sapete ora possiede la Lucasfilm oltre alla Marvel.

 

Ma attenzione, se vi state chiedendo cosa ne sarà di Star Trek dopo il prossimo Star Trek Into darkness, sappiate che Abrams non ha alcuna intenzione di abbandonare la pianificata trilogia che vede il rilancio in grande stile dell'altra saga di enorme successo. E a dirlo è il vice presidente della Paramount Rob Moore, che su Twitter ha dichiarato: "JJ Abrams produrrà il terzo capitolo di Star Trek e il prossimo sequel di Mission: Impossibile. Star Wars non impedirà il suo coinvolgimento."

 

E se a dirlo è la Paramount stessa, vuol dire che è ormai confermato: il destino di due saghe fantascientifiche di culto, nonché le prossime avventure di Ethan Hunt rimangono in gestione di JJ Abrams e la sua Bad robot. Un bel po' di strada da Felicity e Alias, non trovate?