La Fanucci invia nelle librerie un altro titolo della collana Chrono. Si tratta di False verità (The Mirage, 2012), il più recente romanzo di un autore che anche da noi piace, ovvero Matt Ruff. Questo singolare autore purtroppo è poco prolifico: a partire dal 1988 ha dato alle stampe solo cinque romanzi. Nel nostro paese ne sono stati tradotti tre: Acqua, luce e gas e La casa delle anime pubblicate da Fanucci Editore e Bab Monkey pubblicato da Fazi.

 

False verità è il classico romanzo che vuole rispondere alla domanda "e se....", una domanda che si sono posti moltissimi scrittori del calibro di Philip K. Dick, Philip Roth, Robert Harris e molti altri. Nel romanzo di Matt Ruff, il giorno in cui il mondo cambia è il 21 di Sha'ban, anno 1422 dall'Egira. O, secondo il nostro calendario, l'11 settembre 2001.

 

A Baghdad, i raggi del sole mattutino colpiscono le alte torri gemelle Tigri ed Eufrate, orgoglio della città e del mondo arabo. Ma tra poco più di due ore tutto cambierà perché un gruppo di fondamentalisti cristiani riusciranno a dirottare quattro aerei di linea. Due si dirigono verso la città di Baghdad e si schiantano contro le Tigri ed Eufrate Towers del World Trade della città, un terzo nel Ministero della Difesa araba a Riyadh. Il quarto aereo, che forse era stato diretto verso la Mecca, viene stato abbattuto dai suoi passeggeri.

 

Per gli Stati Arabi Uniti, una federazione di ventidue soggetti del Medio Oriente e superpotenza mondiale, è uno choc tremendo. Viene dichiarata una guerra al terrorismo e le truppe invadono gli stati cristiani d'America, un paese frammentato e violento, una volta guidato da un dittatore. Le forze della coalizione, di fronte a una crescente insurrezione, invadono la costa orientale americana, stabilendo una zona verde a Washington.

 

Nel romanzo la narrazione passa poi al 2009, otto anni dopo gli attentati alle torri gemelle. Gli investigatori arabi catturano terroristi pronti a immolarsi in nome del loro Dio. Nel duro interrogatorio un terrorista insiste nel dichiarare che la realtà che vedono gli arabi è solo un miraggio, che non esiste nessuna superpotenza araba, nessuna Unione di Stati Arabi, ma nel mondo "vero" c’è solo un "mucchio di paesi arretrati del terzo mondo".

 

Una dichiarazione farneticante, ma in un nascondiglio dei terroristi viene trovato uno strano artefatto: la copia del New York Times del 12 settembre 2001, che reca un titolo inerenti la distruzione del World Trade Center a Lower Manhattan...

L'autore

Matt Ruff è nato nel 1965 e vive a Seattle. Il suo romanzo d'esordio, Fool on the Hill, ambientato in un campus e basato su una contaminazione avantpop di generi e modelli non solo letterari che vanno da Tolkien ai Beatles, è divenuto oggetto di un vero e proprio culto tra gli studenti americani. Fanucci Editore ha pubblicato Acqua, luce e gas, accolto da un notevole successo di critica e pubblico e tradotto in Germania, Polonia e Francia, e La casa delle anime.

La quarta di copertina

11 settembre 2001: fondamentalisti cristiani dirottano quattro aerei di linea. Due volano verso il Tigris & Euphrates World Trade Towers di Baghdad, il terzo verso il ministero della Difesa arabo di Riyad. Il quarto aereo, che si crede sia diretto verso la Mecca, cade prima di giungere a destinazione. Gli Stati Uniti d’Arabia dichiarano guerra al terrorismo: le truppe persiane invadono la costa orientale degli Stati Uniti e stabiliscono una zona verde a Washington. Ha inizio una nuova era...

Estate 2009: Le autorità arabe interrogano degli aspiranti kamikaze catturati. Il prigioniero sostiene che il mondo che stanno vivendo in realtà è un miraggio: nel mondo reale l’America è una superpotenza, e gli Stati Uniti d’Arabia solo un insieme di ‘arretrati Paesi del terzo mondo’. Il ritrovamento di una copia del New York Times del 12 settembre 2001 sembra avvalorare questa ipotesi. Il presidente vuole delle risposte, ma presto si scopre che non è il solo...

Saddam Hussein e Osama bin Laden stanno conducendo le loro indagini, e non si fermeranno davanti a nulla pur di nascondere la verità.

 

Matt Ruff, False verità (The Mirage, 2012), traduzione Lisa Maldera, Fanucci Editore, collana Chrono, pagg. 503, euro 16,00