La Constantin Film è una casa di produzione attiva fin dai tempi di La Storia Infinita, ma che recentemente ha prodotto la saga cinematografica di Resident Evil, Pandorum, ma anche film non necessariamente attinenti al genere fantascienza/horror, come Profumo. Ora la compagnia ha acquisito i diritti del romanzo The Dog Stars di Peter Heller (inedito da noi), per una riduzione cinematografica che andrà in cantiere già l'anno prossimo.

 

The Dog Stars è stato il romanzo di esordio di Heller, un giornalista specializzato in spedizioni avventurose, che sono diventate la fonte principale di ispirazione per raccontare sì la fine del mondo, ma con un tono poetico e pieno di speranza, capace di sorprendere pubblico e critica.

 

A livello narrativo, la storia inizia in un contesto in cui la speranza è finita da un pezzo: il protagonista, Hig, è uno dei pochissimi sopravvissuti di una super-influenza che ha sterminato il 99,7% della popolazione mondiale. Sua moglie è morta, i suoi amici sono morti. Hig vive in un piccolo aeroporto abbandonato ai margini di una superstrada, con la sola compagnia del suo cane Jasper e di un vicino misantropo e dal grilletto facile di nome Bangley.

 

Hig ha un vecchio Cessna del 1956, con cui ogni giorno perlustra il perimetro dell'aeroporto per controllare la presenza di predoni e intrusi e a volte per raggiungere le montagne dove poter fingere che le cose siano ancora come prima.

 

Ma questo stato di isolamento viene interrotto quando dalla radio di bordo arriva una voce, che gli porta la speranza che ci possa essere ancora vita, una vita simile a quella che viveva prima, al di là dei confini del suo mondo.

 

Decide quindi di rischiare tutto, supera il punto di non ritorno del suo volo, senza abbastanza carburante per tornare a casa, seguendo la traccia lasciata dalla voce alla radio interrotta dalle scariche statiche. Ma quello che scoprirà, nelle persone che incontrerà e in se stesso, sarà contemporaneamente molto meglio e molto peggio di quello che si aspettava.

 

La critica ha definito il romanzo ricco di speranza, macabro, sentimentale e pieno di azione. Ora non rimane che sperare in una versione cinematografica il più possibile fedele e poi prendere il volo con Hig, inseguendo un mondo migliore.