La CW è nata fondamentalmente come emittente per teenager e su questo ha costruito gran parte del suo palinsesto, anche se con risultati alterni. Negli ultimissimi anni però qualcosa è cambiato, almeno in parte, e abbiamo assistito all'avvento di serie come Nikita e Arrow, evidenti tentativi di mirare a un pubblico più maturo, senza contare che anche la serie più di spicco della rete, The Vampire Diaries, lascia poco spazio alle smancerie e molto a all'azione granguignolesca.

 

Arrow soprattutto si è rivelata come la serie di maggior successo della CW e una che anche le altre emittenti si ritrovano a invidiare, dopo che telefilm di potenziale successo e superpubblicizzati sono malamente caduti senza possibilità di recupero.

 

A questo punto, l'emittente ha ben chiaro che, se vuole mantenere alti gli standard e gli indici di ascolto, ha una sola strada: il mondo DC Comics, di proprietà Warner Bros, che possiede anche metà della rete (l'altra metà e della CBS). E infatti, ecco fare i primi passi per dare forma e sostanza alla sua personalissima versione di Wonder Woman, dopo il passo falso della NBC con il pilot creato da David Kelley, che non ha mai visto la luce della messa in onda.

 

Ovviamente, la Wonder Woman made in CW, esattamente come Clark Kent e Oliver Queen, non sarà filologicamente corretta rispetto alla controparte a fumetti, ma una versione alternativa che prenderà una strada personale, come quella scoperta dalla ricerca del casting ordinata di recente, per la realizzazione del pilot che dovrebbe fare da trampolino di lancio per la serie.

 

Come precisazione, va detto che almeno per ora il titolo scelto per il potenziale telefilm sarà Amazon e questo è il profilo della protagonista così come è stato richiesto alle casting director Barbara Fiorentino e Danielle Aufiero (nel caso voleste proporvi), dove il nome della protagonista è indicato come Iris solo alla scopo di nascondere la vera natura della ricerca, anche se il sito Deadline ha velocemente scoperto la vera identità del personaggio.

 

"Iris (Diana) arriva da un paese remoto e isolato. Fino a oggi ha vissuto la sua vita da soldato e comandante sul campo di battaglia. Dopo la brutalità senza limiti della sua vita in patria Iris scopre il nostro mondo con meraviglia. È deliziata e in parte terrorizzata dagli aspetti della vita quotidiana che noi diamo per scontati: grattacieli, traffico, gelati. È tutto nuovo, affascinante e leggermente problematico per lei.

 

Iris è priva di qualsiasi conoscenza del nostro mondo, la nostra cultura i nostri usi e costumi e del tutto priva di esperienza nelle relazioni personali. Non ha filtri, non sopporta gli stupidi e tende a dire e fare esattamente quello che le passa per la testa.

 

Lei è onesta e senza mezzi termini, capisce quando le stai mentendo e non ha la pazienza il tatto o la diplomazia necessari perché è troppo impegnata a sperimentare tutto quello che il nostro mondo ha da offrire. Ci sono troppi posti da vedere, cose da fare e persone da proteggere. 

 

Il suo cuore è nobile e generoso ed è disposta a combattere e morire per le persone che ama. Iris è una guerriera feroce con un cuore romantico e combatterà fino alla morte per rendere il mondo un posto sicuro per gli innocenti."

 

La ricerca include anche che l'attrice deve avere circa vent'anni ed essere alta minimo un metro e settantacinque. In attesa del suo debutto, che probabilmente avverrà con la stagione televisiva autunnale 2013, che ne pensate di questa versione di Wonder Woman, può funzionare?