Ci siamo. Quello si può definire un vecchio pallino di Ridley Scott è in rampa di lancio: il romanzo Guerra Eterna di Joe Haldeman, il suo capolavoro, una space opera militare vincitrice del Premio Nebula nel 1975 e del Premio Hugo nel 1976, ha trovato chi lo traghetterà verso il grande schermo. La Fox e Scott hanno scelto Dante Harper (il quale si fa chiamare D.W. Harper nella sua nuova carriera di sceneggiatore), autore dello script di All you need is kill, film sci-fi con Tom Cruise e Doug Liman alla regia, le cui riprese sono in corso.

 

Prima di tale progetto, Harper ha firmato solo Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe, previsto per il 2013 (ora in fase di post-produzione). È poi stato coinvolto nel lavori per adattare il Ciclo della Fondazione di Isaac Asimov, ma pare che l’ambizioso (forse un po’ troppo) progetto di Roland Emmerich sia finito in ghiacciaia, almeno per ora. In ogni caso, Harper è stato fino all’anno scorso più che altro un direttore di produzione, per cui sarà interessante capire come se la caverà nel nuovo ruolo. Non partirà da zero, visto che una prima stesura l’aveva già completata un certo David Peoples, ovvero uno che invece di esperienza ne ha da vendere, essendo lo sceneggiatore di Blade Runner.

 

Tutto pronto dunque per Ridley Scott, che si era messo in scia fin dai tempi della pubblicazione del romanzo nel 1974, ma i suoi tentativi di acquisire i diritti erano caduti a lungo nel vuoto. Ci era riuscito invece Richard Edlund, supervisore degli effetti speciali di I predatori dell’arca perduta, e aveva tutta l’intenzione di esordire alla regia proprio con questo titolo. Non se n’è fatto nulla, finché un bel giorno Scott è tornato in partita ed è riuscito ad accaparrarsi i diritti.

 

Dunque le battaglie spaziali fra gli umani e i Taurani, viste dal punto di vista del soldato "perfetto" William Mandella, saranno presto anche raccontate in un film. Non tanto presto però: al momento non ci sono date all'orizzonte. E sarà poi da capire quali priorità si darà Scott nel contesto del suo ritorno in grande stile (non tutti sono d'accordo) alla fantascienza: farà prima il sequel di Prometheus, il sequel (o quel che sarà) di Blade Runner oppure Guerra Eterna?