E finalmente arriva l'invasione massiccia di zombie. Si tratta naturalmente di un'invasione cinematografica, dopo le innumerevoli già viste sul grande schermo e in televisione, a dimostrazione che le trame incentrate sui morti viventi sono sempre ben accette dal pubblico. Stavolta però si tratta di un film particolarmente atteso: World War Z, kolossal tratto dal pregevole romanzo di Max Brooks e che vede il ritorno alla fantascienza di Brad Pitt dopo i fasti di L'esercito delle 12 scimmie (considerando Il curioso caso di Benjamin Button e The Tree of Life più legati al fantastico puro). Il film dovrebbe esordire nelle sale nel giugno 2013, ma in questi giorni è arrivato in rete il primo trailer, piuttosto spettacolare, e che qui proponiamo.

 

Il romanzo, pubblicato nel 2006, è la cronaca della guerra mondiale tra umani e morti viventi, che Brooks, autore esperto di zombie visto che ha scritto altri due libri sull'argomento, ha sviluppato utilizzando una tecnica da reportage, lasciando parlare i protagonisti della vicenda attraverso lettere e testimonianze provenienti da varie parti del mondo. Brooks stesso entra nella vicenda nei panni di un agente dell'ONU incaricato di raccogliere tutte le informazioni possibili, in un ipotetico dopoguerra in cui si tratta di ricostruire la storia e la civiltà umana. Il romanzo ebbe subito grande successo e fu acquistato da Plan B Entertainment di proprietà di Pitt, che dopo parecchie vicissitudini legate a varie stesure di sceneggiatura a opera di più autori, da J. Michael Stracynzski a Damon Lindelof a Drew Goddard fino a Matthew Michael Carnahan, ha portato a termine la pellicola con le ultime riprese terminate lo scorso ottobre, fatte per cambiare il finale riscritto da Carnahan.

 

A differenza del romanzo, il film presenta uno svolgimento più lineare pur mantenendo l'impianto di base. Pitt (quarantanove anni portati alla grande) è Gerry Lane, un esperto dell'ONU che viene sorpreso, mentre si trova immerso nel traffico di una grande città con la moglie e i figli, da un feroce assalto di zombie. Messa in salvo la famiglia su una portaerei, comincerà a girare il mondo per conto delle Nazioni Unite allo scopo di trovare tutte le informazioni possibili sulla nascita della pandemia che trasforma le persone in morti viventi. Il film ha la caratteristica di mostrare gli zombie in modo abbastanza diverso da come si vedono di solito al cinema o in tv, fornendo un'impressione efficace di massa distruttrice, e di cui l'immagine sopra rende un'idea.

 

Insieme a Pitt nel cast ci sono Mirelle Einos (The Killing), James Badge Dale (24), Eric West, e i volti noti Matthew Fox (Lost) e David Morse (Contact, Il miglio verde). Regista del film è il giovane Marc Forster, già in Neverland, Vero come la finzione e Quantum of Solace, mentre la colonna sonora è opera del compositore di origine italiana Marco Beltrami, autore delle soundtrack di Scream, Terminator 3, Io, Robot, La Cosa. Insomma, gli zombie stanno arrivando e a giudicare dalle immagini sarà dura fermarli.