L'edizione numero 14 dell'Endeavour Award è andato al romanzo City of Ruins di Kristine Kathryn Rush. L'annuncio è stato fatto nel corso della convention OryCon 34 tenutasi a Portland all'inizio di novembre. Questo premio, istituito nel 1999, viene dato al romanzo o alla raccolta che sia opera di uno scrittore residente negli stati del nord ovest degli Stati Uniti o del Canada che si affacciano sull'Oeano Pacifico (Alaska, Oregon, Washington, Yukon, Idaho e British Columbia) e sia stata pubblicata nel corso del 2011. Il nome deriva dalla nave del capitano James Cook, il famoso esploratore.

 

Gli altri finalisti erano: River Market di Patricia Briggs, Anna Dressed in Blood di Kendare Blake, When the Saints di Dave Duncan e Robopocalypse di Daniel H. Wilson.

 

City of Ruins è una storia di archeologia spaziale che mescola i misteri della tecnologia di vascelli abbandonati alla deriva nel cosmo a una minaccia per l'universo stesso. La Rush, scrittrice molto prolifica che è nata nel 1960, ha già vinto un Premio Hugo nel 2001 nella categoria del romanzo breve (Millenium Babies), l'Endeavour nel 2002 (The Disappeared) e il Sidewise nel 2008 con Recovering Apollo 8 (Il recupero dell'Apollo 8, pubblicato in Odissea Fantascienza). La Rush raggiunge a due vittorie in questo premio Greg Bear, Ursula Le Guin e Louise Marley.

 

Nello stesso periodo di inizio novembre, alla World Fantasy Convention di Toronto (Canada) sono stati annunciati i vincitori dei World Fantasy Awards. Miglior romanzo è stato dichiarato Osama di Lavie Tidhar, che non è propriamente un romanzo fantasy, ma, almeno in apparenza, una storia alternativa rispetto all'11 settembre della Terra e in cui l'attentato diventa una lavoro di fiction. Altri finalisti erano GRR Martin con A dance with Dragons, Jo Walton con Among Others e Stephen King con 11/22/63.

 

Da segnalare però che nella categoria del racconto breve la vittoria è andata a Ken Liu con The paper Menagerie (Il serraglio di carta, pubblicato su Robot numero 66) già vincitore di Hugo e Nebula.

 

Gli altri premiati sono stati: K.J Parker con A small price to pay for birdsong (novella), Ann & Jeff VanderMeer con The Weird (Anthology) e Tim Powers (The Bible Repariman and other stories (Collection).