Per quanto strano possa sembrare, la notizia che George Lucas ha venduto la Lucasfilm e i diritti della saga di Star Wars alla Disney ha avuto un responso inaspettato: molti fan hanno esclamato "meglio così".

Subito dopo è cominciato l'equivalente del Fantasy Football ma legato al nome del regista che prenderà in mano la saga, con citazioni di personaggi eccellenti come Christopher Nolan o Peter Jackson. Ma soprattutto le speculazioni si sono concentrate su quale storia verrà raccontata.

 

Per chi non lo sapesse, il mondo di Star Wars potrà essersi fermato al finale del Ritorno dello Jedi a livello cinematografico, ma nel mondo dei romanzi, fumetti e quant'altro, abbiamo assistito al proseguimento e ampliamento di un mondo che di suo si prestava a una moltitudine di storie da raccontare.

Tant'è che la voce più riportata è che la prossima trilogia potrebbe essere legata alla saga di Thrawn di Timothy Zahn, scritta negli anni novanta e pubblicata anche da noi (il primo romanzo si intitola L'erede dell'impero), che proseguiva ufficialmente la storia dopo il terzo (o sesto, fate voi) capitolo cinematografico.

 

Ma avete presente tutte quelle belle trame che avete avuto modo di apprezzare negli anni scorsi? Nessuna di queste è destinata a essere trasformata in un film: infatti, un portavoce della Lucasfilm ha risposto in modo tanto laconico quanto ufficiale a E! online che "La prossima trilogia sarà una storia del tutto originale."

 

Ovviamente, con una uscita prevista per il 2015 dell'episodio 7, non ci sono state altre aggiunte ufficiali, tranne quanto dichiarato dal biografo di George Lucas, Dale Pollock, il quale è a conoscenza del piano originale del produttore regista: "in origine doveva essere una saga divisa in 12 parti e i capitoli più esplosivi erano il 7,8 e 9, veri e proprio propulsori della storia, con nuovi personaggi e nuovi mondi da scoprire". In realtà la storia dei progetti oltre la seconda trilogia è molto più complessa, e non sembra che Lucas avesse idee chiare al riguardo. Segnaliamo sull'argomento un articolo su GuerreStellari.net un po' datato ma ricco di fonti dirette.

In questo contesto è plausibile anche il ritorno di Luke Skywalker e degli altri personaggi in versione adulta o anziana, trait d'union fondamentale se si vuole lanciare un nuovo mondo usando come padrini i volti di culto della saga.

 

Secondo Hollywood reporter, il piano è di creare una struttura non lontana da quanto fatto proprio dalla Marvel al cinema, con film focalizzati su singoli personaggi che poi si andrebbero a unire in un superepisodio corale.

 

Per il momento, quello che abbiamo sono le parole ufficiali di George Lucas: "È il momento per me di passare Star Wars a una nuova generazione di filmmaker. Ho sempre pensato che la saga sarebbe andata avanti anche dopo di me e ho pensato che fosse importante gestire la transizione mentre sono ancora presente."

 

A presto, con le prossime notizie da una Galassia lontana lontana...