Questo fine settimana (22-23 settembre), in Northampton, avrà luogo la Northants International Comic Expo o più semplicemente N.I.C.E., una convention internazionale che è riuscita a portare fuori dal suo isolamento uno dei mostri sacri del fumetto mondiale: Alan Moore. Conosciuto per i suoi capolavori come From Hell, Watchmen, V for Vendetta e The League of Extraordinary Gentlemen, questo vulcanico scrittore, sceneggiatore, compositore, cantautore e mago, da almeno vent'anni si teneva lontano dalla ribalta principalmente a causa dei dissapori avuti con le due maggiori case editrici di fumetto mainstream, Marvel Comics e DC Comics, sul trattamento ricevuto dalle sue opere.

 

Eloquente oratore e bravissimo affabulatore, almeno a detta di chi ha sentito uno dei suoi interventi o ha partecipato a una sua pièce teatrale, Alan Moore è stato chiamato dagli organizzatori della convention come ospite d'onore alla serata inaugurale dell'evento, durante la quale gli sarà dato ampio spazio per raccontare la sua lunga esperienza. Insieme ad altri eccellenti sceneggiatori e disegnatori del calibro di Ady Granov, Simon Bisley, Alan Davis o Ben Oliver, il ritorno di Alan Moore sulla scena renderà memorabile questa edizione del N.I.C.E.