L'anno scorso l'emittente FX aveva annunciato in grande stile il progetto di portare sul piccolo schermo il fumetto di Brian Micheal Bendis intitolato Powers. Gli attori erano stati scelti, ovvero Jason Patric nel ruolo di Christian Walker e Lucy Punch in quello di Deena Pilgrim, il pilot girato per raccontare la storia di un mondo in cui i supereroi sono la norma e la polizia ha creato una squadra apposita per indagare sui crimini collegati alla moltitudine di eroi in calzamaglia.

 

Qualche mese dopo però, l'emittente aveva richiesto una riscrittura sostanziale del pilot, perché sembrava che non rientrasse nei canoni della rete, per poi veder comparire lo stesso boss di FX ad annunciare che Powers non era nei piani prossimi venturi del canale via cavo. Nel frattempo la protagonista Lucy Punch aveva dato l'addio al (potenziale) telefilm, per seguire altri progetti.

 

Tutto finito quindi? Nemmeno per sogno, ecco infatti comparire in questi giorni il produttore esecutivo della serie Charles Eglee che durante una conferenza stampa ci ha tenuto a chiarire lo stato attuale del telefilm: "Sfortunatamente, l'annuncio della messa in cantiere del telefilm Thief of Thieves (un altro suo telefilm, però per la AMC), ha fatto pensare a tutti che Powers fosse finito in un limbo indefinito, ma le cose non stanno affatto così".

 

Anzi, secondo Eglee FX ha ordinato le sceneggiature di tre episodi per portare avanti la storyline e una volta che la storia sarà approvata, verranno effettuate ulteriori riprese del pilot per aggiungere scene nuove o variare quelle preesistenti per creare qualcosa di più aderente allo spirito del network.

 

Eglee ha infatti spiegato: "Il mio background è più vicino ai telefilm polizieschi e così il mio approccio al telefilm non si è tradotto in una storia di supereroi. Non conoscevo molto quel mondo e non ero particolarmente esperto nel raccontare quel tipo di storie".

 

Dal suo punto di vista, "Powers è un procedural ambientato in un mondo popolato di gente dotata di superpoteri in grado di fare danni, mentre i nostri protagonisti devono indagare usando legittimi sistemi investigativi".

 

Quindi cosa cambia rispetto al piano iniziale? "Per chi conosce il fumetto, esiste un arco narrativo intitolato Chi ha ucciso retrogirl? Ecco, nelle mie intenzioni la storia doveva concludersi nel pilot, invece ora diventerà la storyline che attraverserà i tredici episodi della prima (si spera) stagione. In pratica ci saranno delle storie autoconclusive all'interno degli episodi, che andranno ad approfondire i personaggi e il loro mondo, mentre si sviluppa la storia principale".

 

Ma non si tratta nemmeno solo di un procedural con supereroi di contorno: "La storia non ruoterà solo intorno all'omicidio da risolvere, racconterà il viaggio del protagonista Christian Walker. Lui è una sorta di Uomo che cadde sulla terra, un dio dell'olimpo immortale e dotato di poteri immensi a cui è stato tolto tutto e ora cammina tra i mortali cercando di rimettere insieme i pezzi della sua vita".

 

Lo stesso Brian Michael Bendis ha commentato su Tumblr: "Il network ha ordinato nuovi episodi basandosi sulla riscrittura del pilot e gli sceneggiatori dovrebbero consegnare presto gli script. Ci muoviamo lentamente ma siamo ancora vivi".

 

E speriamo che questa sia la volta buona per il mondo di Powers.