Si chiama The Avengers, ma nel linguaggio dei produttori cinematografici si traduce in un miliardo 361 milioni di dollari di incassi nel mondo, con un budget di 220 milioni. Come è ovvio che sia, ora tutti ne vogliono una fetta, che sia la Fox con i suoi X-Men o la Sony con The Amazing Spider-Man, ma soprattutto è il binomio Warner Bros/DC comics a voler raccogliere la sfida, anche se finora ha potuto contare su un solo supereroe vincente grazie alla versione made in Nolan di Batman, mentre il tentato lancio di Green Lantern si è rivelato una mezza delusione e il Superman di Bryan Singer aveva lasciato più dubbi che certezze sul ritorno dell'uomo d'acciaio.

 

È chiaro che la Warner non si arrende, prima con il nuovo Superman di Zack Snyder, poi mettendo in moto il meccanismo del reboot post-Nolan di Batman, visto che si sa già che Bruce Wayne tornerà al cinema, ma con un nuovo inizio e non un proseguimento.

 

Ma un solo cavallo vincente e molti dubbi non sono sufficienti, è tempo di ricostruire dalle fondamenta e di far partire il lungamente annunciato film sulla Justice League. Solo che stavolta non si tratta di rumors, la casa dei fratelli Warner ha ufficialmente coinvolto lo sceneggiatore Will Beal per scrivere la prima sceneggiatura dell'incontro dei più famosi supereroi del mondo dei fumetti.

 

Beal nasce come sceneggiatore della serie Castle, ma di recente ha firmato il film Gangster Squad (con Sean Penn nel ruolo di un gangster davvero spietato nella Los Angeles degli anni '40) ed è stato chiamato anche a dare nuova vita a La fuga di Logan. Ora tocca a lui creare il meccanismo che nelle intenzioni degli executive Warner, raggiungerà il successo dei loro principali concorrenti.

 

Ma non solo: nel frattempo hanno assunto lo sceneggiatore Michael Goldenberg (uno degli sceneggiatori di Green Lantern) per scrivere una nuova sceneggiatura su Wonder Woman, mentre Michael Green e Marc Guggenheim sono al lavoro su Flash.

 

Resta da vedere però quale strada vorranno intraprendere: se usare il prossimo Superman come piattaforma di lancio del team di supereroi, sfruttando poi a seguire il reboot di Batman, mentre tengono alto il nome di Green Lantern malgrado i risultati non esaltanti; oppure partire direttamente con la Justice League e da lì costruire una saga, in un approccio opposto a quello Marvel.

 

Resta però il fatto che la Warner deve prima creare interesse intorno a supereroi che non escono dalla carta stampata da tempo: Flash è rimasto impresso per la serie degli anni Novanta, mentre il film di Wonder Woman è rimasto per anni nel limbo delle idee non sviluppate. Nomi noti sicuramente, ma di minor presa rispetto al gruppo composto da Iron Man, Thor, Captain America e Hulk, ben presenti nell'immaginario del pubblico cinematografico.

 

Quali che saranno le decisioni dei prossimi mesi, il film sulla Justice League diventerà una realtà: voi quali supereroi vorreste vedere nel team e quali invece evitereste del tutto?