Con un pilot il cui costo si aggirava intorno ai 20 milioni di dollari e la decisione di realizzare direttamente 13 episodi per compensare gli alti costi di realizzazione dei set, le aspettative della Fox e di Steven Spielberg erano comprensibilmente elevate su Terra Nova. E non solo le loro, visto che in rete si facevano le più ardite ipotesi sugli ascolti che la serie avrebbe registrato alla premiere, andata in onda il 26 settembre.

 

Dobbiamo al sito tvbythenumbers i dati ufficiali (direttamente dalla Nielsen) relativi al telefilm, che purtroppo non sono dei più edificanti.

Il numero totale di spettatori è stato di 9 milioni 91 mila nella prima mezz'ora, scesi poi a 8 milioni 929 mila nella seconda e nell'ambita fascia 18-49 anni il punteggio è stato di 3,0 punti, che non sono un gran risultato per un primo episodio in generale e ancora meno per un telefilm che aveva un hype così elevato.

 

Per darvi un'idea più precisa nella stessa sera, il secondo episodio di Due uomini e mezzo con Asthon Kutcher al posto di Charlie Sheen ha visto una perdita del 33% di spettatori rispetto al primo episodio, ma si parla pur sempre di 7,2 punti nella fascia 18.49 e 20 milioni di spettatori, per quella che è la nona stagione della sit-com; How I Met Your Mother (da noi E alla fine arriva mamma), ha visto 4,4 punti e 10 milioni 556 mila persone, alla settima stagione e Dancing with the Stars 3,3 punti e 16 milioni di spettatori.

 

Se a questo si aggiunge che inevitabilmente il numero di spettatori scende dopo la premiere, venire battuti da una sit-com alla nona stagione non è un buon sintomo per il nuovo mondo di dinosauri made in Spielberg.

A presto con le prossime notizie da Terra Nova.

 

Qui la nostra recensione:

Terra Nova

Terra Nova

Articolo di S* Mercoledì, 28 settembre 2011

Molti "omaggi" e poco di originale nella nuova serie prodotta da Steven Spielberg. Alla fine si riduce tutto al solito drammone familiare.

Leggi