Ex Machina si può dire ormai più che finito come è finito il grosso dell'opera di adattamento di Y: The Last Men al grande schermo; ora non ci sono più scuse e il famoso sceneggiatore americano, premiato più volte con l'Eisner, rientra a tutto tondo nel mondo del fumetto. Brian K. Vaughan ha infatti annunciato una nuova opera in uscita nel 2012 per la Image Comics: Saga. Illustrata dalla talentuosa Fiona Staples (DV8, Northlanders, Jonah Hex) la storia sarà prettamente di stampo "familiare", come si è lasciato sfuggire l'autore, molto coinvolto nella sua esperienza di padre.

 

Se si pensa però che l'ambientazione familiare vada ad inficiare il respiro fantascientifico del fumetto si verrà smentiti e tranquillizati dalle stesse parole dell'autore che, in un'intervista per il sito ComicsAlliance, ha garantito un contesto basato su di un universo epico e avveniristico. La famiglia in questione, con qualche aggiunta di corna ed ali ed altre "cose strane" dovrà sopravvivere ad una vasta guerra intergalattica ormai vecchia di un secolo. Un intreccio ancora abbastanza vago ma già potenzialmente molto ghiotto per coloro che hanno apprezzato la bravura di Vaughan da almeno dieci anni a questa parte.

 

Saga sarà comunque destinato, sempre secondo l'autore, ad essere ben più lungo di Ex Machina, durato 50 numeri, ma soprattutto sarà concepito esclusivamente per il canale fumetto, non per diventare il canovaccio di una futura serie televisiva o produzione cinematografica. Attendiamo con ansia il risultato.